Ce ne sarebbero di temi con i quali inaugurare la nostra newsletter: il Sogno, il valore della Diversità, cosa significa per noi la parola Resistenza, e molti altri, che man mano affronteremo.
Ma insieme abbiamo deciso di cominciare parlando di canapa (detta anche Marijuana o Maria Giovanna per gli amici) perché è un tema che, nostro malgrado, ci tocca nell’anima e nel cuore.
Dico “nostro malgrado” perché un nostro carissimo amico, fratello e compaesano di Paese Liberato sta vivendo un momento difficile a causa delle norme che oggi, in Italia, regolano questa materia. E purtroppo, non è né il primo né l’unico.

 

di Francesca Mastracci

 

Camminare nel bosco e incontrare una discarica tra il verde  degli alberi. Succede nel bosco di Sommo Ripola, dove, salendo su uno dei sentieri che va verso Pallerone, ci si può imbattere in un cumulo di lattine, piccoli elettrodomestici, pentole, padelle con coperchi, bottiglie e chi più ne ha più ne metta. Ignoti i personaggi che hanno pensato di deturpare l’ambiente del bosco. Abbiamo chiesto alla polizia municipale di Licciana Nardi se la segnalazione della discarica a cielo aperto fosse mai stata inviata al comando. Ci hanno risposto che hanno appreso della dimensione del problema guardando le foto che gli abbiamo mostrato.